#IRicercati: giornalismo e ricerca, sul web binomio possibile

De #IRicercati avevo già parlato qui e adesso il momento più bello è arrivato. Il lancio della prima puntata è avvenuto ieri e subito il contatore delle visualizzazioni ci ha dato ragione: di ricerca in Italia si può parlare. Se tiriamo fuori dai cassetti prototipi, brevetti, scommesse e li raccontiamo con precisione giornalistica e spirito divulgativo, allora la scienza diventa davvero per tutti. La chiave dell’apprezzamento potrebbe anche risiedere nella scelta di un webformat giovane, dalla grafica colorata e dal linguaggio immediato, a grado accademico zero.

In Evviva la batteriocina un’equipe di ricercatori del laboratorio di Microbiologia molecolare e Antibiotico Resistenza (M.M.A.R.) dell’Università di Catania sta sperimentando un nuovo studio di profilassi con l’obiettivo di prevenire alcune infezioni delle alte vie respiratorie, come l’otite, e relative ricorrenze in età pediatrica. Si tratta della batterioterapia, ossia l’uso di microrganismi buoni, e dunque non patogeni. Questi ultimi sono in grado di produrre una sostanza naturale che si chiama batteriocina, a sua volta in grado di eliminare due patogeni molto importanti, e cioè lo streptococcus pneumoniae e lo streptococcus pyogenes. Il microrganismo buono usato in questo caso, lo streptococcus salivarius, potrebbe essere in grado di colonizzare le alte vie respiratorie crescendo al posto dei microrganismi patogeni.

 

PinterestShare

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *