Salvo La Fata, morto di disoccupazione

Salvatore La Fata non ce l’ha fatta. Il disoccupato edile di 53 anni che lo scorso 19 settembre si era dato fuoco per disperazione a Catania, è spirato stamattina all’ospedale “Cannizzaro”. Dopo un iniziale ricovero all’ospedale di Acireale, l’uomo era stato trasferito al Centro grandi ustioni catanese, ma la gravità delle ferite riportate non gli ha permesso di sopravvivere.

La Fata non lavorava da due anni ma coltivava il sogno di riprendere ad operare nel settore dell’edilizia. Lo scorso 19 ottobre si trovava in piazza Risorgimento, uno spazio storicamente popolato da ambulanti abusivi. Qui si vende di tutto: dalle lumache vive da fare al sugo alle alghe commestibili, dal pesce alla frutta rubata.  E La Fata vendeva abusivamente verdura per tentare di sbarcare il lunario, ma a fronte del sequestro della merce da parte dei vigili urbani ha deciso di farla finita. Non ha retto al divieto dei vigili, non ha retto al confronto (inevitabilmente duro) con le divise. Ha minacciato di suicidarsi e non è stato creduto. Alcune telecamere hanno ripreso l’accaduto: La Fata ha acquistato una bottiglia di benzina nel rifornitore della piazza e si è dato fuoco.

Subito dopo la tragedia è esplosa anche la rabbia dei familiari che avevano annunciato una denuncia nei confronti dei vigili per “istigazione al suicidio”. Difficile giudicare, troppo facile intuire il dolore. A una settimana dall’accaduto, in piazza Risorgimento si è anche tenuta una manifestazione di solidarietà e protesta dei lavoratori edili catanesi che chiedono opportunità di occupazione con il rilancio di lavori pubblici in città. Le gare per far ripartire i cantieri possono essere riformulate. Perché non si procede?

*foto quotidiano La Sicilia

Il mio pezzo su Repubblica.it

PinterestShare

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *