Giornalismo, storytelling e video a Dig.it

Professionalmente non sono figlia della tv, eppure negli anni ho compreso sulla mia pelle quanto lo storytelling visuale nel giornalismo abbia assunto un peso fortissimo, sempre più centrale.
Mi sono formata in un quotidiano a partire dai primissimi anni Novanta e per oltre dieci anni; tutta scrittura, giro di controlli, fonti in carne ed ossa, documenti rigorosamente di carta, desk, fax, telefonate ai posti di polizia in ospedale, ricevitori scanner che facevano da colonna sonora alle nostre giornate in redazione e le famose scarpe consumate. Le consumavo davvero.

Che le storie oggi si raccontino soprattutto con l’immagine é una verità sotto gli occhi di tutti, adesso che facciamo i conti con video sul web, fotogallery, mappe, flussi di data da filtrare e da visualizzare. Ma non è ancora abbastanza.
Per esempio, non tutti hanno compreso fino in fondo quanto le piattaforme video, YouTube in particolare, possano diventare preziosi alleati dei giornalisti, soprattutto dei freelance. È importante conoscerne le potenzialità, gli strumenti utili all’editing veloce ed alla promozione dei propri contenuti, nonché al coinvolgimento degli utenti in community. Il workshop è dedicato ai videogiornalisti, a chi lavora in ambito multimediale, al desk di un sito e ai blogger professionali.
Produrre un contenuto giornalistico in video, caricarlo -quando lo si ricorda- e lasciarlo al suo destino su Youtube è praticamente un reato contro sé stessi di cui spesso mi sono macchiata anche io. Non accadrà il miracolo: i nostri lavori, anche se ben fatti, non saranno scoperti come meritano se non utilizzeremmo piccoli ma importanti accorgimenti.
Il workshop che terrò oggi a Digit, la manifestazione interamente dedicata al giornalismo digitale organizzata da Lsdi che quest’anno si tiene a Prato (l’appuntamento con “Piattaforme video: potenzialità e strumentalità multimediali” si terrà dalle 16,40 alle 17,40 e si tratta di un workshop che ho organizzato con gli amici di ONA Italia ),  punta ai tools indispensabili, all’ottica di metriche, trend e rapporti aggiornati per fare di Youtube un alleato per la promozione del proprio lavoro, ma anche per chi lavora dentro le aziende in un’ottica da desk maneggiando i contributi propri e dei collaboratori.

 

aggiornamento del 21 settembre

Ecco le mie slide:

PinterestShare

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Please enter your name, email and a comment.

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *